Lezioni da Intersolar: consolidamento del mercato italiano e diversificazione di prodotto

Share

La tre giorni di SmarterE/Intersolar, la fiera principale del settore in Europa, ha registrato un aumento di visitatori ed espositori (2400), suggerendo un crescente interesse per fotovoltaico e storage nel continente. Questo nonostante delle difficoltà negli ultimi mesi e i dubbi legati al calo dei prezzi dei produttori Tier 1 cinesi che porteranno a dei cambiamenti sostanziali del mercato, anche di quello italiano, nei prossimi mesi.

Molti operatori si aspettano un consolidamento, sia dal lato moduli che dal lato inverter. Le società tedesche interessate a acquisire competitor o fornitori lamentano prezzi “troppo alti” delle società produttrici, aspettandosi però una diminuzione delle loro quotazioni nel breve periodo. I bilanci delle società indicano un certo benessere. Sereno prima della tempesta?

Sembra in generale che le società aspetteranno degli scossoni per procedere con operazioni di mergers & acqusitions (M&A). Le prime operazioni dovrebbero essere annunciate entro fine anno, per poi intensificarsi nel 2024.

Parlando con i quattro produttori di pannelli italiani in fiera, che riportano un aumento tendenziale dei ricavi negli ultimi due anni, sembra chiara un trend: come già fatto da Peimar negli ultimi anni, i produttori di pannelli si stanno orientando verso la vendita non solo di pannelli, ma anche di inverter e batterie.

Per quanto riguarda inverter e batterie queste saranno comprate per lo più da produttori cinesi e ribrandizzate. Le società italiane stanno poi diversificando l’offerta dei pannelli, cercando di offrire una gamma il più ampia possibile.

La vendita di batterie e inverter rientra in una strategia dove il servizio e il rapporto con il cliente finale sono centrali. Le società stanno poi aumentando le opzioni per le garanzie dei pannelli, differenziando tra clienti normali e clienti premium.

Almeno due produttori stanno poi puntando su una rete di installatori, sulla formazione del personale, anche in collaborazione con enti di ricerca e università. Chiaro poi l’interesse a sensibilizzare giovani adulti sul processo di produzione dell’energia e dei pannelli.

A parte la competizione cinese, tre produttori italiani in fiera confermano che il progetto di Enel a Catania 3Sun potrebbe cambiare le dinamiche di mercato, soprattutto per i progetti utility-scale.

Molti poi i lanci di prodotti. SolarDay ha lanciato per esempio quattro nuovi inverter con il proprio brand che arriveranno sul mercato nel quarto trimestre 2023; 3SUN ha presentato tre nuovi moduli fotovoltaici (M40, M40 BOLD e B60) che arriveranno sul mercato nel 2024;

Guardando al mercato internazionale, SolarEdge ha presentato un nuovo sistema di gestione dell’energia, il nuovo caricabatterie bidirezionale per veicoli elettrici e la soluzione di accumulo commerciale; Huwaei ha presentato nuove soluzioni integrate tra cui “la soluzione C&I Optimizer+PV+ESS+Charger+Management System”.

Da rilevare infine un aumento sostanziale di società che offrono servizi digitali.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.

Popular content

Italia Solare nomina 27 referenti regionali a supporto dell’individuazione delle aree idonee
18 Luglio 2024 Italia Solare ha nominato 27 referenti regionali, presenti su 18 Regioni, per supportare i territori in particolare nell'individuazione delle aree ido...