La Turchia lancia un progetto di ricerca sull’agrivoltaico

Share

La Turchia ha inaugurato il suo primo progetto di ricerca sul fotovoltaico con un sistema di inseguimento solare a singolo asse nella provincia di Ankara.

Situato nel distretto di Ayaş, a circa 60 chilometri dalla capitale turca, il progetto Ayaş AgriPV è stato avviato dalla Direzione distrettuale dell’agricoltura e delle foreste di Ayaş, dal Centro ODTÜ-GÜNAM per la ricerca e le applicazioni sull’energia solare e da un agricoltore locale.

Secondo l’ODTÜ-GÜNAM, che fa parte dell’Università Tecnica del Medio Oriente (ODTÜ/METU), il progetto è la prima e più completa applicazione in Turchia di un impianto di energia solare con un sistema di inseguimento solare su un campo agricolo aperto.

L’impianto agrivoltaico da 122 kWp è stato configurato con 14 linee orientate in direzione est-ovest, incorporando un sistema di inseguimento solare a singolo asse impostato a +55 e -55 gradi. I veicoli, compresi rimorchi e trattori, possono operare sotto il sistema agriPV.

Durante il primo anno di sperimentazione, sei diverse colture – pomodori, peperoni, cetrioli, carote, spinaci e cavolo rosso – sono state accuratamente scelte e piantate in conformità con il modello colturale locale di Ayaş. Le attività agricole vengono monitorate contemporaneamente nell’area di riferimento, che ha la stessa superficie del sito agrivoltaico.

Oltre alla produzione di energia, i ricercatori stanno misurando molti parametri ambientali nell’ambito del progetto, tra cui l’irrigazione, l’umidità del suolo e la temperatura. La raccolta dei dati viene effettuata per facilitare le analisi di efficienza e nei prossimi quattro anni sono previste prove di coltivazione di vari prodotti agricoli.

I ricercatori della Divisione Tecnologie dei Moduli dell’ODTÜ-GÜNAM, guidati dal Professore Associato Dr. Talat Özden, raccoglieranno e diffonderanno su piattaforme nazionali e internazionali le analisi che comprendono la produttività agricola, l’efficienza energetica, l’efficienza del doppio uso del terreno, il LCOE e i calcoli delle entrate e delle uscite. Tutti i risultati ottenuti dagli studi saranno presentati anche sotto forma di relazioni annuali.

Parte dell’iniziativa Livinglab dell’ODTÜ-GÜNAM, il progetto consentirà ai ricercatori nazionali e internazionali di testare facilmente prodotti e processi produttivi sviluppando un sistema di inseguitori con un algoritmo di controllo appositamente progettato per le colture che desiderano coltivare. L’infrastruttura è stata progettata per facilitare questo tipo di ricerche e collaborazioni. L’accesso remoto, la programmazione e il monitoraggio del sistema nell’ambito del Livinglab consentono, inoltre, di dare risposte rapide a molti ricercatori.

Al progetto hanno contribuito anche le aziende turche KalyonPV, CW-Enerji e Gumbel Group.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.