A Londra imbarcazioni sul Tamigi immagazzinano energia verde per alimentare la rete

Share

Un progetto di collaborazione sta valutando la fattibilità dell’utilizzo di imbarcazioni elettriche sul fiume Tamigi per immettere l’elettricità immagazzinata nella rete energetica di Londra.

Il progetto Electric Thames è composto dal più grande operatore di sistemi di trasmissione del Regno Unito, UK Power Networks, dai consulenti energetici LCP Delta e dallo specialista di ingegneria marittima Marine Zero. Il progetto prevede di posizionare sul Tamigi delle imbarcazioni alimentate a batteria che agiscono in modo simile ai riscaldatori notturni, immagazzinando energia verde quando è conveniente farlo, prima di reimmetterla nella rete durante le ore di picco dell’elettricità.

Il direttore di Marine Zero, Andy Hurley, ha dichiarato che il progetto “sta sviluppando un approccio completamente nuovo per aumentare la flessibilità energetica, sviluppando nuovi flussi di reddito e soluzioni nuove e flessibili per gli operatori delle navi e delle banchine”.

Il progetto è attualmente in fase di definizione, che si concluderà entro la fine di maggio, con il finanziamento del Fondo strategico per l’innovazione dell’Ofgem. Nelle prossime settimane l’Electric Thames effettuerà un sondaggio tra gli operatori delle navi e delle banchine per identificare e tracciare le loro esigenze.

Il Tamigi supporta un settore merci molto attivo e 8 milioni di viaggi di passeggeri all’anno. Attualmente, la maggior parte delle imbarcazioni, delle banchine e dei porti del fiume si basa ancora sui combustibili fossili. Il progetto dovrebbe contribuire a soddisfare la transizione dell’Autorità portuale di Londra verso emissioni nette zero e il percorso del sindaco di Londra Sadiq Khan per rendere Londra a zero emissioni di carbonio entro il 2030.

“Questo è un progetto unico nel suo genere nel Regno Unito, che opera all’avanguardia nell’innovazione energetica”, ha dichiarato Luca Grella, responsabile dell’innovazione di UK Power Networks. “Sfruttare questo potenziale non solo ci aiuterà a creare un Tamigi più pulito per tutti, ma ci fornirà anche un’ulteriore fornitura di energia verde e flessibile che aiuterà la nostra transizione verso un sistema energetico decarbonizzato”.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.

Popular content

Le azioni di SunPower scendono del 70%
22 Luglio 2024 Il prezzo delle azioni della società è sceso al di sotto di 1 dollaro dopo aver annunciato l'interruzione di alcune operazioni e la cessazione delle o...