Clementy Group comprerà Fimer

Share

Fimer ha detto che il Consiglio di Amministrazione ha scelto, condizionatamente alla decisione del Tribunale di Milano, il partner strategico che acquisirà l’azienda. È una lunga conoscenza.

“L’offerta pervenuta da Clementy Group, infatti, è risultata essere significativamente più vantaggiosa delle altre nel frattempo pervenute, per la Società, per i suoi dipendenti e per i suoi creditori, sia in termini di liquidità immediata, che di ricapitalizzazione e di conservazione degli asset aziendali”, ha detto il produttore italiano di inverter guidato finora dalla famiglia Carzaniga. Secondo il management, l’acquisizione da parte della società di investimenti britannica fornirà a Fimer le risorse finanziarie necessarie per la prosecuzione dell’attività.

Ad aprile, Clementy Group aveva deciso di abbandonare un piano per investire 95 milioni di euro in Fimer. Non sono mancate poi le polemiche, con una protesta dei lavoratori durata diversi giorni.

In precedenza, il produttore italiano aveva annunciato un rilancio industriale dopo essere entrato in procedura concordataria presso il tribunale di Arezzo a settembre. La società aveva precedentemente presentato istanza di protezione dei creditori presso lo stesso tribunale a febbraio.

Fimer ha due stabilimenti di inverter in Italia e uno in India. Aveva acquisito il business degli inverter del gruppo svizzero ABB nel 2020. L’azienda impiega più di 1.000 persone in tutto il mondo ed è presente in più di 20 paesi, con centri di formazione locali e siti di produzione

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.