Casa tedesca distrutta dall’esplosione di una batteria da 30 kWh

Share

Il 6 ottobre, in Germania, si è verificato un altro incidente che ha coinvolto un sistema di accumulo di batterie.

“Intorno alle 14:00, il dipartimento di sicurezza antincendio del distretto di Wernges è stato allertato per il fumo proveniente da una casa bifamiliare”, ha dichiarato alla rivista pv l’ispettore capo della polizia Andre Müller della sede della polizia dell’Assia orientale.

Quando la polizia è arrivata sul posto, i vigili del fuoco locali erano già presenti, ma non sono riusciti a rilevare alcun incendio. Tuttavia, si era verificata un’esplosione che aveva provocato il crollo del muro orientale della casa. #

L’esplosione è stata collegata a un’unità di stoccaggio da 30 kWh nel seminterrato. I risultati preliminari delle indagini suggeriscono che un difetto tecnico potrebbe aver causato l’esplosione, secondo l’ufficiale di polizia.

I proprietari sono riusciti a evacuare la casa autonomamente. La polizia ha riferito che tre persone hanno riportato ferite minori, tra cui il proprietario di casa, un residente e un vicino.

La polizia stima che i danni si aggirino intorno alle sei cifre, rendendo la casa attualmente inabitabile. I vigili del fuoco hanno messo in sicurezza l’area con recinzioni edilizie e hanno fornito supporto per evitare che l’edificio residenziale crollasse. La polizia non ha fornito informazioni sul produttore della batteria.

Negli ultimi giorni di settembre si sono verificati diversi casi di incendio di sistemi di accumulo fotovoltaici domestici. In totale, pv magazine è venuta a conoscenza di cinque incidenti simili in Germania e Austria.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.

Popular content

Italia Solare nomina 27 referenti regionali a supporto dell’individuazione delle aree idonee
18 Luglio 2024 Italia Solare ha nominato 27 referenti regionali, presenti su 18 Regioni, per supportare i territori in particolare nell'individuazione delle aree ido...