L’UE approva miliardi per una fabbrica di batterie tedesca e per le rinnovabili francesi

Share

La Commissione europea ha annunciato che il produttore svedese di batterie Northvolt riceverà 902 milioni di euro di aiuti di Stato in Germania per sviluppare una gigafabbrica di celle a batteria a Heide, nello stato tedesco dello Schleswig-Holstein.

Secondo l’annuncio, anche la Francia riceverà 2,9 miliardi di euro per avviare la produzione di batterie, pannelli solari, turbine eoliche e pompe di calore.

L’impianto di produzione di batterie agli ioni di litio da 60 GWh di Northvolt, Northvolt Drei, era stato annunciato per la prima volta nel 2022 e l’azienda aveva dichiarato di voler produrre la prima linea di batterie a livello locale entro la fine del 2025.

La vicepresidente della Commissione europea Margrethe Vestager ha dichiarato che lo schema francese da 2,9 miliardi di euro coprirà anche “componenti chiave e materie prime critiche” per l’economia a emissioni zero; entrambi i Paesi hanno ricevuto sovvenzioni nell’ambito del Quadro temporaneo di crisi e transizione della Commissione europea.

In un contesto di impennata dei prezzi dell’energia a causa della guerra della Russia contro l’Ucraina, il quadro è stato istituito nel 2022 per aiutare gli Stati membri a rafforzare le loro reti energetiche e a sviluppare economie a zero emissioni.

La Vestager ha dichiarato che l’ingresso dell’Europa nella corsa alla produzione di energie rinnovabili è di “interesse strategico” per la regione e l’economia. Ha detto che “ha un’importanza immensa per il raggiungimento dei nostri obiettivi di mobilità pulita, sostenibilità e competitività”.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.