Parco Agrisolare, i soggetti beneficiari possono prorogare il termine di fine lavori

Share

I soggetti beneficiari del primo bando della misura “Parco Agrisolare” del Ministero dell’Ambiente e della Sovranità Alimentare (MASAF) possono presentare richiesta di proroga dei termini di fine lavoro se necessario. A comunicarlo è il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) tramite una nota.

La richiesta, se sostenuta da motivi oggettivi e accettata dal GSE d’intesa con il MASAF, consentirebbe ai soggetti beneficiari una deroga rispetto ai 18 mesi previsti per l’invio della comunicazione di fine lavori e richiesta di erogazione del contributo, che attualmente coincidono con il:

La richiesta deve essere inviata via PEC all’indirizzo agrisolare@nullpec.gse.it, entro e non oltre i termini indicati riportando nell’oggetto il numero di pratica “AGRSXXXXXXXXXXXXXX – Richiesta proroga fine lavori” e specificando motivazione della richiesta e termine entro il quale si prevede di ultimare i lavori.

Realizzazione, collaudo e rendicontazione degli interventi devono in ogni caso essere garantiti il 30 giugno 2026.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.

Popular content

Sardegna, la moratoria per eolico e fotovoltaico è legge
02 Luglio 2024 Il Consiglio regionale della Sardegna ha approvato stamattina il disegno di legge n. 15/A, ovvero il provvedimento che decreta per 18 mesi lo stop all...