Crescita del mercato europeo delle batterie destinata a diminuire per calo dei prezzi dell’elettricità

Share

Dal sito di pv magazine ESS News

La flotta europea di BESS continua a crescere a passi da gigante, ma le proiezioni sono ancora inferiori alla capacità necessaria stimata per sbloccare il potenziale di energia rinnovabile del continente.

Nella sua prima analisi del settore, l’associazione dell’industria fotovoltaica SolarPower Europe (SPE) ha rilevato che nel 2023 sono stati installati in Europa 17,2 GWh di nuova capacità BESS, con un impressionante aumento del 94% rispetto al 2022.

Alla fine del 2023, la flotta totale di BESS operativi in Europa ha raggiunto circa 36 GWh. Il segmento residenziale ha rappresentato il 70% di questa capacità, seguito dai sistemi di batterie su larga scala (21%) e dai sistemi commerciali e industriali (9%), si legge nel rapporto European Market Outlook for Battery Storage 2024-2028.

Il predominio delle batterie domestiche è stato determinato dalla crisi energetica innescata dall’invasione dell’Ucraina da parte della Russia e dalle interruzioni della fornitura di gas. Tuttavia, come affermato nel webinar di martedì ospitato da SPE, la situazione cambierà già quest’anno, poiché le batterie su scala pubblica diventeranno il motore principale della diffusione in Europa, con quasi 11 GWh di nuove aggiunte, di cui 5 GWh solo in Italia.

Nel 2023, la Germania ha guidato il mercato con il 34% della quota europea, seguita dall’Italia (22%) e dal Regno Unito (15%). In particolare, la Germania ha installato 5,9 GWh lo scorso anno, segnando un significativo aumento del 152%. Segue l’Italia, che ha collegato un record di 3,7 GWh (+86%), seguita dal Regno Unito con 2,7 GWh (+91%).

Inoltre, l’Austria ha superato il traguardo di un GWh, mentre la Repubblica Ceca vi si è avvicinata con circa 900 MW installati. Ad eccezione del Regno Unito, tutti i primi cinque mercati BESS in Europa sono stati trainati dal segmento di mercato residenziale.

Per continuare a leggere, visitate il nostro nuovo sito ESS News.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.

Popular content

FER X transitorio, per ARERA è “necessario ridurre i contingenti”
25 Luglio 2024 L'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) ha inviato al Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica (MASE) il parere sull...