Anker SOLIX racconta le sue soluzioni fotovoltaiche per il mercato italiano

Share

Anker SOLIX ha presentato in anteprima a Intersolar il sistema di stoccaggio di energia Anker SOLIX X1 e la serie Anker SOLIX Solarbank 2. pv magazine Italia ha intervistato Camila Lopes, responsabile delle vendita per l’Italia. “SOLIX approda in Italia avvicinandosi al nuovo mercato con la sicurezza, la forza e la qualità che l’hanno accompagnata nel lancio di tutti gli altri prodotti della famiglia Anker. Forte di una consolidata expertise nel settore e concentrata su un progetto a lungo termine, stiamo implementando tutta una serie di azioni sul mercato italiano per diventare un punto di riferimento in fatto di nuove tecnologie, affidabilità e innovazione”.

La soluzione energetica all-in-one di Anker SOLIX è caratterizzata da una batteria con struttura impilabile, compatta e modulare, concepita per alte prestazioni off-grid in ambito residenziale, anche in condizioni climatiche estreme di freddo o calore.

Anker SOLIX X1, nella versione ibrida monofase consente di installare fino a 6 moduli e di avere una potenza customizzata; il range di capacità di accumulo ha moduli da 5 kWh, fino a una potenza complessiva di 30 kWh, con una potenza da 3,68 kW a 6 kW.   

Particolarmente apprezzata presso lo stand,  Solarbank 2 Pro è una power station da balcone all-in-one che include l’opzione di accumulo, in grado di produrre 2.400 Watt, grazie a quattro MPP tracker da 600 Watt ciascuno, che permettono di collegare fino a 4 pannelli solari in parallelo, orientabili in qualsiasi direzione.

L’azienda spiega che, secondo quanto rilevato da Terna, a fronte di una produzione record da energie rinnovabili, registrata nel 2023 – i dati evidenziano che il 43,8% deriva da fonti green, ovvero idroelettrico, eolico, solare, biomasse e geotermico, con il fotovoltaico che ha pesato per il 27,2%. “L’Italia deve comunque affrettare il passo se vuole raggiungere la Germania, che ha superato la soglia del 50%, ma soprattutto centrare il target del 60% da rinnovabili entro il 2030. In termini di Gigawatt, tra eolico e fotovoltaico, l’Italia è andata avanti a 1,5 GW l’anno, mentre la Germania ha addirittura prodotto 7,5 GW, portando le rinnovabili dal 18% al 52,6%”.

“Dal 2024, a seguito della semplificazione burocratica per la domande di autorizzazione di installazione, costruttori e installatori confidano in un aumento di richieste di impianti fotovoltaici ad uso residenziale. Una mossa che potrà finalmente dare una  spinta al mercato e proiettare l’Italia ai primi posti in Europa nella generazione di energia rinnovabile e in particolare nello stoccaggio dell’energia solare”.

La soluzione di Anker SOLIX mira proprio a soddisfare la crescente domanda di autonomia energetica nelle abitazioni alimentate a energia solare, che devono far fronte all’instabilità della rete o a interruzioni improvvise di corrente. “Inoltre, Anker SOLIX X1 supporta elettricisti e installatori, integrando funzioni all’avanguardia di monitoraggio e manutenzione da remoto”.

In pratica, spiega Lopes, “L’obiettivo di Anker SOLIX è creare la perfetta sinergia tra domanda e offerta con una proposta importante e all’avanguardia per la clientela più esigente, sia dal punto di vista progettuale che prestazionale. Mantenendo un focus costante sul cliente, intendiamo instaurare una solida collaborazione con rivenditori e installatori specializzati che saranno seguiti e aiutati da una capillare rete di vendite e da un validissimo supporto tecnico”.

 

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.

Popular content

Sardegna, la moratoria per eolico e fotovoltaico è legge
02 Luglio 2024 Il Consiglio regionale della Sardegna ha approvato stamattina il disegno di legge n. 15/A, ovvero il provvedimento che decreta per 18 mesi lo stop all...