Enel X realizzerà un impianto fotovoltaico da 22 MW per l’aeroporto di Fiumicino

Share

Enel X ha vinto la gara pubblica europea bandita da Aeroporti di Roma per la realizzazione dell’aeroporto di Fiumicino, che l’azienda descrive come “Il più grande impianto fotovoltaico di autoconsumo tra gli scali europei”.

La potenza sarà di circa 22 MW e i pannelli saranno installati parallelamente alla pista numero 3 del Leonardo da Vinci, coprendo un’area di 340.000 mq.

“La costruzione del nuovo impianto fotovoltaico, il più grande d’Europa, è un passaggio significativo della consolidata collaborazione con Aeroporti di Roma. Siamo di fronte a un intervento in ambito aeroportuale mai visto prima, un impianto che contribuirà a ridurre notevolmente le emissioni dell’Aeroporto di Fiumicino. Una scelta che lo renderà ancora di più un’eccellenza a livello mondiale”, ha dichiarato Francesco Venturini, CEO di Enel X.

“Andiamo avanti con una delle più ambiziose iniziative del nostro percorso di sviluppo sostenibile. Siamo convinti che le eccellenze italiane possano e debbano lavorare insieme per lo sviluppo e il rilancio di un settore strategico per il nostro Paese”, ha aggiunto Marco Troncone, amministratore delegato di Aeroporti di Roma.

Facciamo un passo indietro: nel settembre 2021 Enel X aveva annunciato, sempre grazie alla collaborazione con Aeroporti di Roma, il progetto per cui le batterie second-life provenienti da veicoli elettrici sarebbero state integrate “in un parco solare da 30 MW dell’Aeroporto di Roma Fiumicino in corso di realizzazione entro il 2024, contribuendo a ridurre drasticamente le emissioni dello scalo”.

Il progetto, denominato Pioneer – airPort sustaInability secONd lifE battEry stoRage, si era aggiudicato un finanziamento di oltre 3 milioni di euro dell’Innovation Fund, il fondo dell’innovazione per il clima dell’UE, prevedendo la realizzazione di un innovativo sistema d’accumulo da 10 MWh basato su batterie di veicoli elettrici giunte al loro secondo ciclo di vita, utilizzate per assorbire l’eccesso di energia prodotto dall’impianto solare e coprire gli eventuali picchi serali di domanda energetica dell’aeroporto.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.

Popular content

Italia Solare nomina 27 referenti regionali a supporto dell’individuazione delle aree idonee
18 Luglio 2024 Italia Solare ha nominato 27 referenti regionali, presenti su 18 Regioni, per supportare i territori in particolare nell'individuazione delle aree ido...