Coversol chiude accordo di finanziamento per primo Portafoglio C+I in Italia

Share

Coversol Solar Investments ha chiuso il finanziamento del debito con Unifergie, filiale di Crédit Agricole Leasing & Factoring, e BPCE Energeco in qualità di cofinanziatori. Questo per il suo primo portafoglio di impianti fotovoltaici commerciali e industriali (C+I) da 29 MW in Italia.

La società è stata creata nel 2021 come Joint Venture tra First Climate Group (Bad Vilbel, Germania) e SI Solar Investments GmbH (Zurigo, Svizzera), entrambe società fondate dall’imprenditore Thomas Stetter.

“Siamo convinti di raggiungere il nostro obiettivo quinquennale di sviluppare, finanziare e costruire 300 MWp di progetti C&I nei prossimi cinque anni in Italia. Abbiamo anche fatto diverse analisi interne che ci confermano che il potenziale per il C&I e lontano da essere esaurito in Italia che ci convince che il piano quinquennale e raggiungibile. Il prossimo passo è lo sviluppo di Coversol 2 con capacity sommata di 45 MWp”, Thomas Stetter, Fondatore e CEO di Coversol di Coversol, ha detto a pv magazine Italia.

Coversol 1 comprende più di 40 progetti con una capacità fino a 1 MW ciascuno. La maggior parte di essi si trova nel Nord Italia, con una parte marginale nel Meridione. A parte quattro progetti a terra da 1 MW ciascuno, tutti gli altri progetti sono installati su tetti commerciali e industriali.

“Con il C&I abbiamo trovato una nicchia dove possiamo coprire tutto il ciclo di vita dei progetti, facendo sviluppo ma anche finanziamento, costruzione e operazione, cosi affermandoci come produttori indipendenti di elettricità in Italia”, ha aggiunto Stetter.

Secondo CSI, l’incentivo nazionale del contratto per differenza (CfD),  incentivo GSE, a 0,09 euro/kWh riduce il profilo di rischio del portafoglio, promettendo un “sicuro e elevato ritorno sugli investimenti”.

“Il primo terzo del portafoglio – composto da 12 progetti – ha terminato la fase di costruzione e i primi 6 progetti hanno già raggiunto con successo l’entrata in esercizio commerciale e stanno immettendo energia in rete. Gli altri impianti saranno costruiti e messi in funzione nei prossimi mesi,” ha detto Coversol Solar Investments.

Unifergie e BPCE Energeco hanno fornito finanziamenti sotto forma di Senior Debt Facility. Parte del Senior Debt ha ricevuto il supporto della Banca Europea per gli Investimenti (BEI) e la copertura dei tassi di interesse è stata assicurata da Crédit Agricole Italia.

“LA BEI (EIB) fornisce un garanzia per una parte del prestito delle banche, riducendo così il rischio per le banche commerciali”, ha spiegato Stetter.

Oltre a Coversol 1, CSI ha già altri portafogli in fase di sviluppo, come il citato Coversol 2. Il focus rimane su progetti C+I su tetto in Italia, ma CSI ha anche iniziato a lavorare per ampliare la propria offerta sviluppando portafogli per industrie energivore e comunità energetiche.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.

Popular content

Italia Solare nomina 27 referenti regionali a supporto dell’individuazione delle aree idonee
18 Luglio 2024 Italia Solare ha nominato 27 referenti regionali, presenti su 18 Regioni, per supportare i territori in particolare nell'individuazione delle aree ido...