L’India approva uno schema di finanziamento del gap di redditività per lo sviluppo delle batterie di accumulo

Share

Il Gabinetto dell’Unione indiana, presieduto dal Primo Ministro Narendra Modi, ha approvato lo schema VGF per lo sviluppo dei BESS. Lo schema approvato prevede lo sviluppo di 4 GWh di progetti BESS entro il 2030-31, con un sostegno finanziario fino al 40% del costo del capitale del progetto sotto forma di VGF. L’iniziativa dovrebbe far scendere il costo dei sistemi di accumulo a batteria, aumentandone la redditività.

Il VGF per lo sviluppo del sistema BESS prevede un esborso iniziale di circa 1,06 miliardi di euro. Offrendo il sostegno del VGF, il programma mira a raggiungere un costo di stoccaggio livellato (LCoS) compreso tra €0,062/kWh e €0,074 INR/kWh, rendendo l’energia rinnovabile immagazzinata un’opzione praticabile per gestire i picchi di domanda di energia in tutto il Paese. Il VGF sarà erogato in cinque tranche legate alle varie fasi di implementazione dei progetti BESS.

Per garantire ai consumatori l’accesso ai vantaggi del sistema, i progetti BESS assegneranno almeno l’85% della loro capacità alle società di distribuzione dell’elettricità (discom). Questo approccio favorirà l’integrazione delle energie rinnovabili nella rete elettrica, riducendo gli sprechi e ottimizzando l’utilizzo della rete di trasmissione. Di conseguenza, diminuirà la necessità di costosi aggiornamenti dell’infrastruttura.

La selezione degli sviluppatori di BESS per le sovvenzioni VGF seguirà un processo di gara trasparente e competitivo,

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.

Popular content

Sardegna, la moratoria per eolico e fotovoltaico è legge
02 Luglio 2024 Il Consiglio regionale della Sardegna ha approvato stamattina il disegno di legge n. 15/A, ovvero il provvedimento che decreta per 18 mesi lo stop all...