Incontro Biden-von der Leyen di venerdì: focus sulle catene di approvvigionamento per le rinnovabili

Share

Gli Stati Uniti e l’Unione Europea vogliono continuare a collaborare per accelerare l’economia globale dell’energia pulita, prestando particolare attenzione alle catene di approvvigionamento sicure e resilienti.

Washington e Bruxelles “continueranno a cooperare nelle tecnologie critiche ed emergenti, tra cui le infrastrutture digitali e l’intelligenza artificiale”, si legge della dichiarazione congiunta sul vertice USA-UE di questa settimana.

Il secondo vertice USA-UE da quando il Presidente Biden è in carica, in programma alla Casa Bianca venerdì, parlerà anche dell’impegno comune a sostenere l’Ucraina nella difesa della sua sovranità e a imporre costi alla Russia per la sua aggressione.

Rappresentanti della Commissione europea hanno incontrato rappresentanti del governo cinese lunedì. Nell’incontro presieduto dal vicepresidente esecutivo della Commissione europea, Valdis Dombrovskis, e dal vicepremier del Consiglio di Stato, He Lifeng, le parti hanno discusso l’importanza di catene di approvvigionamento trasparenti e prevedibili, in particolare per le materie prime critiche.

“Le parti hanno concordato di proseguire le discussioni su un possibile meccanismo di trasparenza UE-Cina delle catene di approvvigionamento delle materie prime. Più in generale, l’UE ha illustrato la sua strategia di de-risking e ha sottolineato l’importanza di non usare le catene di approvvigionamento come armi. L’UE non vuole sganciarsi dalla Cina. L’UE difende un commercio aperto ed equo, basato su regole commerciali globali, condizioni di parità e concorrenza leale, e rifiuta il protezionismo”, ha detto la Commissione europea dopo l’incontro.

 

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.