Secondo EY, l’LCOE del solare è ora inferiore del 29% rispetto all’alternativa fossile più economica

Share

Nel suo ultimo rapporto sull’energia e le risorse, EY ha dichiarato che l’86%, ovvero 187 GW, delle risorse di energia rinnovabile di nuova attivazione ha generato elettricità a un costo inferiore al costo medio della generazione da combustibili fossili nel 2022.

L’energia solare è l’elettricità di nuova costruzione più economica in molti mercati, anche in presenza di inflazione e aumenti dei prezzi, ha dichiarato EY, sottolineando che la media ponderata globale del LCOE per l’energia solare è ora inferiore del 29% rispetto all’alternativa più economica legata ai combustibili fossili. Anche lo stoccaggio di energia su larga scala sta diventando rapidamente più competitivo e sofisticato.

L’energia solare ha subito un rapido calo del LCOE medio a livello globale, passando da oltre 400 dollari/MWh nei primi anni 2010 a circa 49 dollari/MWh nel 2022, con una riduzione dell’88%. Nello stesso periodo, il LCOE dell’energia eolica è sceso di circa il 60%.

Secondo le previsioni di EY, il solare e l’eolico diventeranno le fonti di energia elettrica di base a livello mondiale. Entro il 2030 si prevede che le due fonti rinnovabili tradizionali rappresenteranno il 38% del mix energetico, mentre entro il 2050 il solare e l’eolico potrebbero fornire il 62% del mix energetico. Secondo EY, la Cina, l’Europa e gli Stati Uniti determineranno un aumento del 53% della produzione di energia solare ed eolica, producendo oltre il 57% della produzione globale di energia solare ed eolica entro il 2050.

“Un boom globale del solare alimenterà più della metà di questa cifra, ma l’adozione varierà a seconda dei mercati. L’energia generata dal sole diventerà la principale fonte di energia in paesi come gli Stati Uniti e quelli dell’Oceania e dell’Asia meridionale, grazie al rapido avanzamento delle tecnologie dei moduli fotovoltaici”, ha dichiarato EY.

Tuttavia, secondo EY, questi punti di riferimento non saranno raggiunti senza eliminare i principali ostacoli al progresso. In particolare negli Stati Uniti, l’arretratezza delle richieste di interconnessione alla rete sta causando ritardi, cancellazioni e costi elevati. Secondo EY, negli Stati Uniti ci sono almeno 1.350 GW di capacità eolica e solare e 680 GW di stoccaggio in attesa di essere collegati, sufficienti a raddoppiare la fornitura di elettricità del Paese.

In un sondaggio condotto su oltre 70.000 consumatori globali, EY ha rilevato che il sentimento verso l’adozione del solare residenziale è forte. Circa il 62% degli intervistati ha dichiarato di aver acquistato o di stare pensando di acquistare pannelli solari, mentre il 50% sta valutando di acquistare o ha già acquistato batterie di accumulo.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.