Energy S.p.A. avvia fase di testing della prima linea di produzione di batterie LFP

Share

Energy S.p.A. ha avviato la fase di testing della prima linea di produzione di batterie al litio, di tipologia LFP e Made in Italy, presso la Gigafactory che Energy sta costruendo presso il suo quartier generale in Veneto.

“Ora è iniziato il processo di messa a punto della produzione ed Energy prevede di inaugurare ufficialmente la prima linea della Gigafactory in primavera,” ha scritto la società di Sant’Angelo di Piove di Sacco (Padova).

La fase di test riguarderà l’attività di calibrazione della qualità della produzione ma anche l’implementazione di soluzioni informatiche che prevedono robot e dispositivi sulla linea.

“La prima linea, realizzata all’interno dello stabilimento di Energy già esistente, avrà una capacità produttiva fino a 0,8 Gigawattora all’anno”, aggiunge la società di sistemi di accumulo.

Energy S.p.A.  ha detto che è in corso la realizzazione della fase 2 della Gigafactory ed in particolare la costruzione di uno stabilimento, vicino a quello esistente. “L’avvio della produzione è previsto all’inizio del 2026 e lo stabilimento avrà una capacità produttiva 10 volte maggiore rispetto alla fase 1”.

La società ha recentemente ricevuto l’istanza di concessione di un contributo a fondo perduto da 7,15 milioni, nella forma di Contratto di Sviluppo della filiera produttiva strategica “Rinnovabili e Batterie” previsto dal PNRR.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.