UNI ritira la norma su requisiti professionali per operatori di impianti fotovoltaici

Share

Lo scorso dicembre è stato deliberato dall’UNI, l’Ente Italiano di Normazione, il ritiro della norma UNI CEI 11696:2017, che stabiliva i requisiti per l’attività professionale degli operatori degli impianti fotovoltaici.

Di fatto si era creata una situazione che rischiava di creare confusione sul mercato. Sulla scorta della legge 4/2013 sulle professioni non regolamentate, infatti, sono state emanate alcune norme tecniche e prassi di riferimento che non si armonizzano con la normativa di legge per l’accesso alla professione di installatore.

“La decisione dell’UNI è solo l’ultimo, positivo risultato di una lunga serie di azioni ed interventi che le Organizzazioni artigiane di rappresentanza del settore quali Confartigianato Impianti, Cna Installazione e Impianti, Casartigiani  Installazione Impianti e Claai, hanno posto in essere a tutela della qualificazione del lavoro impiantistico sicuro e della normativa di legge di riferimento, in particolare del Decreto Ministeriale n. 37/2008″, hanno dichiarato in modo accorato queste realtà.

“Il settore dell’installazione è già pesantemente normato da una serie di Enti, in particolare quello del fotovoltaico. Le norme sovente si sovrappongono, rendendo di fatto difficile il loro pieno rispetto. Questa “cancellazione” di UNI è quindi un segnale importante che conferma l’attiva
collaborazione che abbiamo in essere con l’Ente come Confartigianato. Siamo infatti riusciti a far passare il messaggio di evitare sormonti normativi e, per la prima volta, si è deciso di sopprimere una regola ridondante”, ha dichiarato Dario Dalla Costa, Presidente nazionale e
regionale veneto della Federazione Impianti, su una pubblicazione di  Confartigianto Imprese Veneto.

“In qualità di stakeholders di riferimento del settore, nell’apprezzare la decisione di UNI, proseguiremo, come di consueto, nella collaborazione attiva con gli enti normatori, anche attraverso l’impegno profuso nei comitati tecnici, nella convinzione che il ruolo di UNI e CEI resti fondamentale per il complesso ambito dell’installazione impianti, al fine di definire le regole tecniche e gli standard applicativi per l’esecuzione dei lavori secondo la regola dell’arte”, ha aggiunto Dalla Costa.

 

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.