Realizzato e connesso a Foggia parco fotovoltaico da 2,4 MW in 150 giorni, l’intervista all’EPC contractor

Share

Sirio Wind ha collegato il parco solare da 2.4 MW in meno di 5 mesi dall’inizio dei lavori, avvenuto a metà settembre 2023. pv magazine Italia ha intervistato l’Ing. Valentino Capparella, al timone dell’azienda. “Si tratta di una svolta nell’energia rinnovabile nel Sud Italia. L’eccellenza nell’installazione e connessione veloce di impianti fotovoltaici nel territorio foggiano permette di raggiungere un traguardo significativo”.

Quali sono i dettagli tecnici dell’impianto?
L’impianto solare, situato nel comune foggiano, è connesso alla rete di e-distribuzione spa e ha una potenza di 2.4 MW. L’impianto è dotato di tracker monoassiale Valmont di Convert Italia, che orienta 3.902 moduli bifacciali Jinko Solar N-type con una performance garantita del 87,4% anche dopo 30 anni di utilizzo.

Quali sono gli inverter utilizzati e che tipo di cabina “Trafo”?
Sono Huawei da 300 kW a 800v ciascuno. La cabina di trasformazione da 2.5mW “plug & play” rende le connessioni stringhe in campo di rapidissimo cablaggio.

Ad inizio lavori ti aspettavi questo risultato?
Come dichiarato nella scorsa intervista, in 70 giorni è stato materialmente costruito da zero l’impianto, una cosa già eccezionale. Ci sono voluti solo 150 giorni totali considerando il tempo dalla partenza cantiere alla connessione Enel e funzionamento impianto. Un record assoluto, considerando che molti attendono tantissimi mesi prima di connettere un impianto e renderlo operativo, in quanto Enel è molto occupata su queste attività, la burocrazia è tantissima e molti impianti hanno opere di connessione lunghe con espropri di terreni molti difficili da fare.

Come è stato possibile?
La Sirio Wind ha portato a termine tutte le fasi del progetto, dimostrando un’eccellente programmazione e coordinamento di tutte le attività coinvolte, comprese quelle burocratiche e progettuali necessarie per l’allacciamento alla rete di e-distribuzione spa. Questa velocità di realizzazione è stata ottenuta grazie alla nostra specializzazione nella realizzazione di impianti con tracker monoassiali a terra, utilizzando componenti costruttivi standardizzati, ma di alta qualità, che garantiscono una maggiore reperibilità dei materiali e una standardizzazione della progettazione.

Cosa è determinante per ottenere una connessione così rapida in media tensione?
È fondamentale avere una soluzione tecnica semplice (Tica Enel), che permette di ridurre al minimo le opere in media tensione e limitare gli attraversamenti di strade e terreni. In questo contesto, la peculiarità dei progetti sviluppati da Sirio Wind risiede nel fatto che tutte le opere di connessione sono realizzate direttamente nel terreno in cui è situato l’impianto, senza necessità di servitù terze, con cavidotto Mt di lunghezze inferiori ai 100m, che garantiscono un impatto minimo sull’ambiente circostante.

Avete altri cantieri aperti?
Le sfide che affrontiamo non conoscono tregua: attualmente, con 5 cantieri attivi di nuove centrali solari tutte nel territorio foggiano, abbiamo l’obiettivo di superare i nostri record di realizzazione e connessione. Tutti i progetti solari di Sirio sono strategicamente collocati in zone industriali e commerciali, diventando così punti energetici fondamentali per il futuro.

Nuove strategie per il futuro?
L’azienda si propone di commercializzare direttamente l’energia prodotta, stabilendo collegamenti diretti tra le centrali realizzate dall’EPC e le aziende private consumatrici di energia. Questa iniziativa offre loro un’opportunità di accedere a un’energia verde di alta qualità a un costo nettamente inferiore dei distributori nazionali.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.