Incidente alla centrale Enel di Camugnano: almeno tre i morti

Share

Un’esplosione si è verificata alla diga del bacino di Suviana, sull’Appennino bolognese, causando almeno tre morti e cinque feriti. Quattro i dispersi. Lo riporta il sindaco del comune di Camugnano (Bologna) mercoledì.

L’incidente è occorso martedì presso la centrale di proprietà di Enel Green Power. L’amministratore delegato di Enel Green Power, Salvatore Bernabei, è sul posto per seguire di persona l’evolversi della situazione.

Indagini preliminari suggeriscono che l’esplosione sarebbe avvenuta in un generatore collegato a una turbina.

“Nella centrale erano in corso lavori di efficientamento che Enel Green Power aveva contrattualizzato con tre aziende primarie, Siemens, ABB e Voith”, ha scritto la società romana.

Da quanto ricostruito, il collaudo del primo gruppo di generazione era già terminato nei giorni scorsi e, al momento in cui è avvenuto l’incidente, era in corso il collaudo del secondo gruppo.

La centrale idroelettrica è la più potente dell’Emilia Romagna.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.

Popular content

FER X transitorio, per ARERA è “necessario ridurre i contingenti”
25 Luglio 2024 L'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) ha inviato al Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica (MASE) il parere sull...