Mercato elettrico italiano eccezione in Europa: prezzi in aumento, nessun prezzo negativo

Share

Nella terza settimana di maggio, i prezzi nella maggior parte dei principali mercati europei dell’elettricità hanno registrato una tendenza al rialzo tra martedì 14 e venerdì 17 maggio, ma i prezzi settimanali sono comunque diminuiti rispetto alla settimana precedente.

“Fanno eccezione il mercato N2EX del Regno Unito e il mercato IPEX dell’Italia, con aumenti rispettivamente dello 0,2% e del 5,8%. Il mercato Nord Pool dei Paesi nordici ha registrato il maggior calo percentuale dei prezzi, pari al 67%. Il mercato EPEX SPOT del Belgio, invece, ha registrato il calo percentuale minore, pari al 6,9%. Negli altri mercati analizzati da AleaSoft Energy Forecasting, i prezzi sono scesi tra l’11% nel mercato EPEX SPOT dei Paesi Bassi e nel mercato MIBEL della Spagna e il 27% nel mercato EPEX SPOT della Germania”, ha scritto AleaSoft Energy Forecasting.

Nella terza settimana di maggio, le medie settimanali sono state inferiori a 50 €/MWh nella maggior parte dei mercati elettrici europei analizzati. Fanno eccezione i mercati olandese, britannico e italiano, con medie rispettivamente di 55,80 €/MWh, 81,80 €/MWh e 96,12 €/MWh. Il mercato nordico, invece, ha registrato la media settimanale più bassa, pari a 13,18 €/MWh. Nel resto dei mercati analizzati, i prezzi variavano da 23,68 €/MWh nel mercato francese a 49,13 €/MWh nel mercato tedesco.

I prezzi sul mercato italiano settimana scorsa sono stati quindi 6,3 volte quelli sul mercato meno caro e 72% più alti di quelli registrati nel terzo mercato più caro.

Per quanto riguarda i prezzi orari, la maggior parte dei mercati europei analizzati ha avuto prezzi negativi il 14 e il 19 maggio.

“Fanno eccezione i mercati britannico e italiano, che non hanno registrato prezzi negativi nella terza settimana di maggio”, ha scritto la società di consulenza spagnola.

Anche i mercati tedesco, belga, francese, olandese e nordico hanno registrato prezzi negativi il 18 maggio e i primi quattro mercati di questa lista il 13 maggio. Inoltre, il mercato olandese ha registrato prezzi negativi il 15 maggio, mentre i mercati tedesco e nordico hanno registrato prezzi negativi il 15 e il 16 maggio. Nella terza settimana di maggio, il mercato olandese ha registrato nuovamente il prezzo orario più basso, 80,00 €/MWh, domenica 19 maggio, dalle 13:00 alle 14:00.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.