In Francia inaugurato impianto agrivoltaico per proteggere il raccolto di albicocche

Share

Solveo Energies ha inaugurato un dimostratore agrivoltaico a Rivesaltes, nella regione dei Pyrénées-Orientales. Con una potenza di 247 kWp su 3.500 m2, l’impianto è basato su inseguitori e protegge parte di un frutteto di albicocche nella regione del Roussillon. L’azienda, come molte altre nella regione, sta affrontando la siccità e deve adattarsi ai cambiamenti climatici.

Il sistema installato da Solveo sul frutteto adulto con alberi di quasi 10 anni è controllato dall’algoritmo Cultiveo Dynamique, che consente la regolazione microclimatica, favorendo l’ombra o la luce in base alle esigenze agronomiche del frutteto. A tal fine, sotto la struttura sono installati diversi sensori che monitorano l’ambiente climatico e l’attività degli alberi in tempo reale.

“Stiamo dando la priorità all’agricoltura, con una distribuzione della luce studiata e controllata per mantenere, e addirittura migliorare in caso di clima intenso, le condizioni per la produzione agricola”, afferma Pierre Guerrier, vicedirettore generale di Solveo Energies per lo sviluppo. Questo sforzo ci sta portando ad adattare le condizioni di produzione dell’energia fotovoltaica, riducendo la densità, aumentando l’altezza, eliminando i pannelli o limitandone l’inclinazione”.

Il monitoraggio della crescita e della produttività degli albicocchi sarà oggetto di una tesi di laurea condotta presso Solveo Energies da Clémentine Jardon, ingegnere agricolo, e supervisionata dall’Institut national de la recherche agronomique (INRAE) e dal Centre de coopération internationale en recherche agronomique pour le développement (CIRAD).

I dati raccolti a Rivesaltes saranno trasmessi anche al centro nazionale di ricerca sull’agrovoltaico. “Qualche anno fa, un’ondata di caldo ci ha fatto perdere parte del nostro frutteto. Con questi pannelli, ora possiamo proteggere le albicocche da temperature così estreme. Potremo controllare la rotazione dei pannelli in base alle esigenze: aprirli di più per avere più sole, chiuderli per avere più ombra. Abbiamo alberi simili accanto per fare un confronto”, dice Pierre Pratx, un altro agricoltore che utilizza il sistema Cultiveo Dynamique sulle sue colture.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.