Fotovoltaico su tetto in zona ventosa, soluzione per aumentare la stabilità

Share

La piccola cittadina di Castellana Grotte, in provincia di Bari, registra spesso venti che soffiano forte; non a caso una sua frazione è chiamata Monte del Vento. Qui, Solarvolt ha installato un impianto fotovoltaico su tetto pavimentato dalla potenza di 4 kW.

La scelta per le strutture di supporto è ricaduta sulle zavorre Sun Ballast che non necessitano di essere fissate alla copertura e che contengono già al loro interno le boccole di fissaggio. I sistema installato è il Standard 10°, adatta a tutti i tipi di copertura, comprese guaine degli edifici industriali, pavimentazioni di terrazze e tetti condominiali.

“In questo modo la posa e il montaggio dei pannelli avvengono con grande semplicità, e i tempi complessivi di realizzazione si accorciano di oltre il 70% rispetto a quelli impiegati utilizzando strutture tradizionali”, spiega Sun Ballast.

Già di base, le zavorre del sistema Monofila Sun Ballast® sono state concepite per aumentare al massimo la tenuta ai carichi di vento e per essere installate su tutte le superfici aggirando gli ostacoli sulla copertura.

Per una maggiore resistenza al vento, oltre al sistema Standard in questo caso è stato installato il sistema Cablowind che,  grazie a un peso supplementare, permette alla distribuzione dei carichi sulla copertura di risultare più bilanciata. “Il livello di stabilità raggiunto dall’impianto assicura il massimo livello di efficienza, durata e affidabilità”, aggiunge Sun Ballast.

Cablowind® combina due distinte funzioni in un unico elemento: Canala, che permette il corretto alloggio dei cavi, e zavorra supplementare che garantisce un’ulteriore stabilità per la tenuta al vento dell’impianto fotovoltaico. Si utilizzata in alternativa ai classici pesi supplementari e distribuisce il proprio peso in maniera completamente omogenea essendo allocata dietro ad ogni modulo.

Un dettaglio per l’istallatore: “Cablowind® viene fornito insieme alla staffa in Zincomagnelis che viene fissata alle zavorre già preforate e funge da collare di collegamento tra una fila e l’altra. Il materiale di cui è composta la rende resistente al deterioramento causato dagli agenti atmosferici nel corso degli anni”, dettaglia Sun Ballast.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.