Ferrovie Nord Milano entra nel fotovoltaico e acquisisce l’80% di Viridis Energia

Share

Una settimana fa circa, Viridis Energia ha annunciato di aver trasformato la propria struttura giuridica da Società a Responsabilità Limitata a Società per Azioni.  “Un’operazione significativa in quanto consentirà una maggiore flessibilità e una migliore adattabilità alle sfide del mercato attuale in un contesto di costante e rinnovata trasparenza che ha da sempre contraddistinto il Gruppo”, aveva dichiarato Viridis.

A pochi giorni di distanza, l’azienda fa sapere di aver accettato la proposta vincolante di Term Sheet per l’acquisto da parte di Ferrovie Nord Milano (FNM) di una quota dell’80% in Viridis Energia S.p.A  da Lagi Energia 2006 S.r.l. e HNF S.p.A. che ne detengono il 66,7% e il 33,3% rispettivamente.

Nel suo comunicato, FNM spiega che Viridis è un produttore indipendente di energia elettrica con un portafoglio impianti di circa 47 MW già operativi localizzati in Nord e Centro Italia, circa 7 MW di impianti fotovoltaici in costruzione e 16 MW di impianti fotovoltaici ready to build.

L’entrata nel settore della produzione di energia con la quota di maggioranza di Viridis ha avuto un prezzo complessivo per FNM di 59,2 milioni di euro ed  include una quota a titolo di anticipo dell’Earn Out pattuito per lo sviluppo di un portafoglio di impianti, da realizzarsi entro 6 anni dal closing.

A questa importante operazione segue la notizia da parte di Viridis di aver completato un importante progetto di riqualificazione di una zona industriale dismessa nel territorio del comune di Montagnana (PD), attraverso la realizzazione di un parco fotovoltaico con potenza nominale di 8 MW, allacciato alla rete elettrica da dicembre 2023.

 

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.