Entra in funzione il primo progetto di accumulo di energia allo stato semi-solido su larga scala

Share

Il 6 giugno in Cina è stato collegato con successo alla rete il primo progetto di accumulo di energia allo stato semi-solido su larga scala. L’impianto da 100 MW/200 MWh rappresenta la prima fase del progetto Longquan Energy Storage, finanziato e costruito dall’azienda statale Power China.

Il progetto ha una capacità totale prevista di 200 MW/400 MWh distribuita su un’area di 40 acri ed è uno dei sistemi dimostrativi di accumulo di energia a livello di rete del “14° Piano quinquennale” della provincia di Zhejiang. Si tratta anche della più grande centrale di accumulo energetico della città di Lishui, ha scritto Power China in un comunicato.

Una singola carica può immagazzinare fino a 200.000 kWh di elettricità, portando la scarica annuale a più di 60 milioni di kWh.

Il progetto Longquan Energy Storage impiega le celle ibride solido-liquido al litio ferro fosfato (LFP) da 280 Ah di WeLion, che hanno una densità energetica di oltre 165Wh/kg. Le celle sono in grado di effettuare più di 6.000 cicli e hanno una temperatura di esercizio compresa tra -20 e 60 gradi.

Il sistema di conversione dell’energia per il progetto è stato fornito da Kehua Tech. L’azienda cinese ha personalizzato e installato 25 set di skid da 5 MW per il progetto. Inoltre ha implementato quattro convertitori di accumulo di energia ad alte prestazioni da 1,25 MW, che sono stati collegati in parallelo a un unico trasformatore da 5.000 kVA, ottenendo un’uscita di 35 kV CA collegata alla rete.

Per continuare a leggere, visitate il nostro sito web ESS News.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.

Popular content

Sardegna, la moratoria per eolico e fotovoltaico è legge
02 Luglio 2024 Il Consiglio regionale della Sardegna ha approvato stamattina il disegno di legge n. 15/A, ovvero il provvedimento che decreta per 18 mesi lo stop all...