La Romania obbliga i prosumer ad installare sistemi di accumulo di energia

Share

I consumatori rumeni saranno obbligati a installare sistemi di accumulo di energia secondo la nuova legge 255/2024, adottata la scorsa settimana dalla Camera dei Deputati in sessione plenaria.

La nuova normativa si applica ai proprietari di case con impianti fotovoltaici di capacità compresa tra 10,8 kW e 400 kW.

Anche i prosumer esistenti con impianti tra 3 kW e 400 kW saranno obbligati a installare sistemi di accumulo di energia entro il 31 dicembre 2027. Se non lo faranno, la loro esportazione di energia elettrica verso la rete sarà limitata a 3 kW.

La nuova legge stabilisce che il sistema di accumulo di energia deve corrispondere ad almeno il 30% della capacità degli impianti fotovoltaici tra 3 kW e 200 kW e ad almeno il 50% degli impianti solari tra 200 kW e 400 kW.

Secondo il nuovo regolamento, la potenza scaricata in rete dai prosumer non può superare la capacità dei loro impianti di accumulo.

Nel documento adottato dal Parlamento si legge che nel Paese c’è un gran numero di prosumer che immettono nella rete l’energia solare in eccesso, causando così congestioni e blackout. Pertanto, l’installazione di sistemi di accumulo energetico domestico è un passo necessario.

La capacità installata di prosumer in Romania ha raggiunto 1.707 MW alla fine di aprile, superando la capacità cumulativa dei progetti utility-scale del Paese, pari a 1.636 MW.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.

Popular content

Sardegna, la moratoria per eolico e fotovoltaico è legge
02 Luglio 2024 Il Consiglio regionale della Sardegna ha approvato stamattina il disegno di legge n. 15/A, ovvero il provvedimento che decreta per 18 mesi lo stop all...