Statkraft firma un PPA per un impianto solare da 80 MW con stoccaggio nella pipeline

Share

Statkraft ha firmato un PPA decennale e un accordo di ottimizzazione per un parco solare da 80 MW e 8 MW di batterie di accumulo nello Yorkshire, in Inghilterra. La Scurf Dyke Solar Farm è uno dei più grandi impianti solari del Regno Unito.

Il generatore norvegese ha firmato l’accordo PPA con l’investitore internazionale FP Lux Group, un fondo per le energie rinnovabili con la consulenza di re:cap, società interamente controllata dall’organizzazione madre First Private di FP Lux Group.

La Scurf Dyke Solar Farm ha ottenuto la licenza per la produzione di energia elettrica dall’ente regolatore Ofgem il 15 aprile, ma il sistema di accumulo di energia a batterie (BESS) del progetto non è ancora stato messo in funzione. BayWare sta costruendo il BESS da 8 MW/16 MWh, avendo precedentemente fornito servizi EPC per lo sviluppo e la costruzione dell’impianto solare.

Statkraft ha sostenuto che il modo in cui è stata finanziata la Scurf Dyke Solar Farm significa che assicurare un contratto di offtake a lungo termine era importante per mostrare un chiaro percorso verso il mercato per l’energia elettrica e i certificati REGO (Renewable Energy Guarantees of Origin) che il progetto può produrre. L’impianto si era già assicurato un’assegnazione di 49,9 MW a un prezzo di esercizio di 45,99 GBP (59 dollari)/MWh nell’ambito del quarto round CfD per la Gran Bretagna. Il CfD copre l’impiego nell’esercizio finanziario 2024-25.

“A seguito di una gara d’appalto, Statkraft è stata scelta come offtaker per Scurf Dyke. Date le dimensioni del progetto, le controparti coinvolte e la potenziale aggiunta di un BESS, eravamo particolarmente entusiasti di essere coinvolti”, ha dichiarato John Puddephatt, responsabile PPA origination di Statkraft. “Grazie alla significativa esperienza pregressa del team, una volta selezionati siamo stati in grado di portare avanti i contratti senza problemi e di rispettare i tempi di Scurf Dyke”.

Un portavoce di Statkraft ha inoltre confermato a pv magazine che la società ha ora firmato PPA con sei progetti inclusi nel quarto round CfD. Questi includono Scurf Dyke, due PPA di sette anni annunciati nel luglio 2023 con il generatore di energia britannico Infinis e tre PPA che non sono stati resi pubblici.

A luglio Statkraft ha firmato un altro PPA con lo sviluppatore britannico Luminous Energy per un impianto solare da 28,5 MW in Inghilterra che si era assicurato prezzi fissi per l’energia attraverso il quinto ciclo di assegnazione dei CfD, oltre a un PPA aziendale virtuale con l’aeroporto di Bristol. Il portavoce di Statkraft ha confermato che il portafoglio di PPA solari della società in Gran Bretagna è ora di 1.425 MW, e che ha anche 2,4 GW di capacità flessibile contrattuale sulla rete britannica, tra cui batterie e gas.

L’annuncio di Statkraft di un nuovo PPA per l’energia solare e l’accumulo nel Regno Unito fa seguito a un calo significativo dei ricavi delle batterie rispetto al loro precedente picco. Secondo Modo Energy, nel 2022 i ricavi della flotta di BESS in Gran Bretagna avrebbero raggiunto le 156.000 sterline per MW all’anno. Lo sviluppatore della piattaforma di analisi delle batterie ha riscontrato ricavi medi di 27.000 sterline all’anno dal novembre 2023 al febbraio 2024. Il portavoce di Statkraft ha riconosciuto che le operazioni nei mercati all’ingrosso commerciali a breve termine sono naturalmente volatili per le batterie. “È semplicemente la natura di questa classe di asset e dell’ottimizzazione a breve termine”.

“Statkraft è in grado di offrire diverse strutture per gestire il rischio nell’ambito dei contratti di ottimizzazione delle batterie attraverso floor a lungo termine, che forniscono una protezione al ribasso, nonché una copertura del mercato a termine che consente ai proprietari di gestire il rischio associato a questa volatilità”, hanno dichiarato.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.

Popular content

MASE autorizza impianto Sorgenia di accumulo BESS da 25 MW in Puglia
22 Luglio 2024 Il Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica (MASE) ha autorizzato, con decreto n. 55 del 18 luglio, la società Sorgenia Puglia S.p.A. alla...