Skip to content

Rinnovabili e Italia: il grande kaos e i 6 GW a fine anno, che comunque arriveranno

In questo articolo per pv magazine Italia , Mauro Moroni parla del Governo che sta cercando di rallentare lo sviluppo della transizione energetica in Italia e di quanta confusione e incoerenza regna nella regolamentazione del solare italiano. Il decreto FER X, tra l’altro, ancora non si vede e la Transizione 5.0 non è pienamente operativa. Tra gli elementi positivi i PPA, da tempo una valida alternativa alle aste GSE.

FER X e Transizione 5.0: la lentezza del Governo che paralizza il mercato

In questo articolo per pv magazine Italia , Mauro Moroni spiega quali siano le possibilità e i rischi normativi in un momento di grande fervore per il mondo del fotovoltaico. Moroni spiega quali siano le principali sviste e i principali ritardi in campo normativo: mancano aste FER X, un incentivo dedicato al floating all’interno del FER X e due decreti attuativi per il piano Transizione 5.0.

PNIEC 2023, DL Energia e mercato elettrico: le nuove regole del gioco

In questo articolo per pv magazine Italia , Mauro Moroni spiega come stia cambiando il quadro normativo e regolamentare. “FER-X CER e Agrovoltaico sono i principali candidati alla realizzazione bancabile e controllata del settore, ma i contingenti di potenza da installare sono di un ordine di grandezza superiore, ed il mercato dei PPA probabilmente sarà il vero protagonista di lungo periodo di questo mercato della decarbonizzazione, a meno che il Governo non ampli, e di molto, i contingenti di potenza incentivabili”.

Energia e clima: Bilancio 2023 e previsionale 2024

“A mio avviso il bicchiere è comunque mezzo pieno”, conclude Mauro Moroni nella sua rubrica per pv magazine Italia.

Evoluzioni e termometro del mercato dell’energia italiano: fotografia d’autunno

“Considerando l’imminente uscita delle aste Terna, mi aspetto un consistente aumento di sviluppi specifici in questo settore per i prossimi 12/18 mesi e un contestuale sostanzioso aumento del costo degli sviluppi RTB (sinora sottovalutati) appena usciranno le regole certe di partecipazioni alle aste, in quanto potranno partecipare solo impianti autorizzati”, dice Mauro Moroni nella sua rubrica per pv magazine Italia.

Bozza decreto Aree idonee e nucleare sostenibile: “The new Italian way”

Mauro Moroni entra a gamba tesa sugli sviluppi normativi a livello italiano, suggerendo che la bozza decreto Aree Idonee rallenta la crescita del fotovoltaico, non considera le conseguenze sui prezzi dell’elettricità e non facilita lo storage. Allo stesso tempo Moroni critica l’attenzione data al nucleare in Italia.

Adattamento delle rinnovabili al cambiamento climatico: la nuova grande sfida

Mauro Moroni contestualizza in questo articolo il rapporto tra riscaldamento globale e mondo dell’energia. “Progettare pensando solo ad un meteo “normale” è già errore, le norme per resistenza ai carichi di vento, grandine e neve devono rapidamente progredire, i materiali devono diventare più resistenti e resilienti, i sistemi di drenaggio più efficaci e più pensati per eventi concentrati”.

Le strategie di resistenza sporche delle fossili e la fine inevitabile di un’era

Le “big companies energetiche italiane, ora dopo l’uscita di Starace, sostanzialmente allineate nel pensiero, … nella sostanza non spingono quanto dovrebbero e parlano addirittura di fissione nucleare non tanto perché credano alla realizzazione di queste centrali, ma solo per rallentare ulteriormente la decarbonizzazione e continuare a vendere petrolio e gas il più a lungo possibile”, scrive Mauro Moroni nella sua rubrica per pv magazine Italia.

Diversificazione tecnologica per superare impasse materie prime

Mauro Moroni, nel suo terzo editoriale, esprime la propria opinione su come gestire l’aumento della domanda di vetro, acciaio, alluminio, rame, ferro, litio, nichel, manganese, cobalto, grafite, iridio, platino e tantalio.

2O23: l’anno del cambiamento strutturale

Il cambiamento strutturale delle rinnovabili dipenderà non solo dalle installazioni, ma anche da sviluppi come le comunità energetiche, l’agrovoltaico, la mobilità elettrica e le pompe di calore. Analisi di tre settori: retail, C&I e utility scale.

1

Presente sito utilizza I cookie per controllare anonimame il numero di visitatori. Per Maggiori Informazioni, Consultare La Nostra Política de Proteção de Dados.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close