Portogallo e Spagna: record storico di produzione fotovoltaica giornaliera

Share

Portogallo e Spagna hanno fatto segnare il record nazionale assoluto di produzione di energia fotovoltaica rispettivamente il 23 e il 24 aprile. Lo riporta AleaSoft Energy Forecasting nella sua nota sulla quarta settimana di aprile.

“Il Portogallo ha raggiunto questo traguardo il 23 aprile, generando 18 GWh con questa tecnologia. Un giorno dopo, il 24 aprile, il mercato spagnolo ha generato 174 GWh utilizzando l’energia fotovoltaica, il valore più alto della sua storia”, dice la società di consulenza spagnola.

Nella settimana del 22 aprile, le medie settimanali hanno superato i 60 €/MWh nella maggior parte dei mercati elettrici europei analizzati. Fanno eccezione i mercati portoghese e spagnolo, con medie rispettivamente di 25,16 €/MWh e 25,57 €/MWh.

Ancora una volta, il mercato MIBEL ha registrato i prezzi medi più bassi della settimana per la dodicesima settimana consecutiva. Il mercato italiano, invece, ha registrato la media settimanale più alta, pari a 102,58 €/MWh. Nel resto dei mercati, i prezzi variavano da 60,12 €/MWh nel mercato francese a 86,36 €/MWh nel mercato N2EX del Regno Unito.

Nella quarta settimana di aprile, i prezzi nei principali mercati elettrici europei sono aumentati rispetto alla settimana precedente a causa del calo della produzione di energia eolica e, in alcuni Paesi, a causa dell’aumento della domanda.

Il mercato EPEX SPOT della Francia e il mercato MIBEL di Spagna e Portogallo hanno registrato i maggiori aumenti percentuali, rispettivamente del 181%, 402% e 419%.

“Il mercato EPEX SPOT della Germania ha registrato l’aumento percentuale più basso, pari al 9,3%. Negli altri mercati analizzati da AleaSoft Energy Forecasting, i prezzi sono aumentati tra il 12% del mercato IPEX italiano e il 32% del mercato EPEX SPOT belga”, si legge nel rapporto.

Per quanto riguarda i prezzi orari, nonostante l’aumento dei prezzi medi settimanali, domenica 28 aprile la maggior parte dei mercati europei analizzati ha registrato prezzi negativi. Fanno eccezione i mercati britannico, italiano e nordico.

“I mercati tedesco, belga, francese e olandese hanno raggiunto il prezzo orario più basso, 65,06 €/MWh, domenica 28 aprile, dalle ore 14:00 alle ore 15:00”.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.