L’angolo dell’idrogeno: per CATF le centrali a idrogeno sono fattibili ma inefficienti

Share

Il CATF ha affermato in un nuovo rapporto che la produzione e l’utilizzo di idrogeno pulito dedicato possono essere una strategia di decarbonizzazione costosa e inefficiente per il settore energetico. L’uso dell’idrogeno elettrolitico come combustibile di stoccaggio per bilanciare l’eccesso di elettricità pulita potrebbe avere applicazioni limitate, ma anche ha osservato che “strategie alternative che riducono al minimo la necessità di stoccaggio a lungo termine, come l’impiego di una generazione pulita ferma come quella geotermica o nucleare, sarebbero probabilmente più efficaci dal punto di vista dei costi”. Il rapporto sottolinea inoltre la necessità di investimenti infrastrutturali per garantire un ruolo futuro allo stoccaggio e alla trasmissione dell’idrogeno nel settore energetico.

American Airlines ha firmato un accordo di acquisto condizionato con ZeroAvia per 100 motori elettrici a idrogeno per alimentare gli aerei a reazione regionali. ZeroAvia ha dichiarato che riceverà ulteriori fondi dalla compagnia aerea, dopo un primo investimento nel 2022 e un round di finanziamento di serie C.

Extreme H ha lanciato la sua prima auto da corsa alimentata a idrogeno. L’auto da corsa a idrogeno “Pioneer 25″ è stata svelata davanti ai media di tutto il mondo e agli ospiti invitati a bordo dell’imbarcazione St. Helena della serie, con il Tower Bridge di Londra a fare da splendida cornice alla rivelazione, mentre inizia ufficialmente il conto alla rovescia per la stagione inaugurale che inizierà nell’aprile 2025”, ha dichiarato la serie internazionale di corse off-road autorizzata dalla FIA.

Nikola ha venduto all’ingrosso 72 autocarri a celle a combustibile a idrogeno Nikola di Classe 8, superando la soglia massima di vendita di 60 unità nel secondo trimestre dell’anno. Per il primo semestre del 2024, l’azienda ha venduto all’ingrosso 112 autocarri a celle a combustibile a idrogeno. “Stiamo continuando ad assicurarci il vantaggio di essere i primi nel settore degli autocarri di Classe 8 a zero emissioni in Nord America, oltre che con le nostre soluzioni di rifornimento di idrogeno HYLA”, ha dichiarato Steve Girsky, CEO di Nikola.

Hyzon ha informato che interromperà le sue attività nei Paesi Bassi e in Australia. Il produttore di sistemi a celle a combustibile a idrogeno, con sede negli Stati Uniti, ha dichiarato che il sostegno governativo per i trasporti a celle a combustibile in Europa e in Australia è diminuito rispetto agli sforzi compiuti dal Nord America per accelerare la transizione all’idrogeno e l’adozione della tecnologia a emissioni zero. L’azienda ha detto che prevede di dover sostenere oneri per circa 17 milioni di dollari.

Agora Industry ha mappato il costo della produzione di idrogeno verde in Europa, evidenziando due regioni emergenti. “La mappa del costo livellato dell’idrogeno (LCOH) mostra che, mentre le risorse eoliche sono più favorevoli nelle zone di pianura costiera intorno al Mare del Nord e al Mar Baltico, il solare fotovoltaico dà i risultati migliori nell’Europa meridionale”, ha dichiarato il think tank in un rapporto. “Questi punti caldi potrebbero diventare hub di energia rinnovabile che forniscono all’Europa gran parte dell’elettricità necessaria per decarbonizzare tutti i settori, comprese quelle poche applicazioni che richiedono idrogeno verde”.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.

Popular content

Sardegna, la moratoria per eolico e fotovoltaico è legge
02 Luglio 2024 Il Consiglio regionale della Sardegna ha approvato stamattina il disegno di legge n. 15/A, ovvero il provvedimento che decreta per 18 mesi lo stop all...