Continua la convergenza dei prezzi dell’elettricità in Europa

Share

Continua la convergenza dei prezzi dell’elettricità in Europa. Il trend emerge dai dati AleaSoft Energy Forecasting sulla settimana scorsa. Nella settimana dell’8 gennaio, infatti, i prezzi in quasi tutti i principali mercati elettrici europei sono aumentati rispetto alla settimana precedente. L’eccezione è stata il mercato Nord Pool dei Paesi nordici, con un calo dell’8,5%. Il mercato italiano (IPEX) invece registra l’aumento più contenuto (+7,5%).

I mercati MIBEL di Portogallo e Spagna hanno fatto segnare i maggiori aumenti percentuali dei prezzi, rispettivamente del 63% e del 64%. Nel resto dei mercati analizzati da AleaSoft Energy Forecasting, i prezzi sono aumentati tra il 22% del mercato N2EX del Regno Unito e il 60% del mercato EPEX SPOT della Francia.

“Nella seconda settimana di gennaio, le medie settimanali sono state superiori a 95 €/MWh in quasi tutti i mercati elettrici europei analizzati. Fa eccezione il mercato nordico, che ha registrato la media più bassa, 76,06 €/MWh. D’altra parte, il mercato italiano ha raggiunto il prezzo settimanale più alto, 107,50 €/MWh. Nel resto dei mercati analizzati, i prezzi variavano da 96,26 €/MWh nel mercato olandese a 101,24 €/MWh in quello belga”, la società di consulenza spagnola ha scritto nella sua nota mensile.

Per quanto riguarda i prezzi orari, il 10 gennaio i mercati belga, britannico e francese hanno registrato i prezzi orari più alti dalla prima metà di dicembre, pari a 143,79 €/MWh tra le 17:00 e le 18:00 CET in Francia e Belgio, e 123,97 €/MWh tra le 18:00 e le 19:00 CET nel mercato N2EX.

Settimana scorsa la produzione di energia solare è aumentata nella maggior parte dei principali mercati elettrici europei, aggiunge AleaSoft Energy Forecasting. Il mercato tedesco ha registrato l’incremento maggiore, con un aumento del 101%, mentre il mercato francese ha registrato l’aumento minore, con un incremento del 23%. Fa eccezione la penisola iberica, dove la produzione di energia solare è diminuita del 29% in Portogallo e del 6,8% in Spagna.

“Il 9 gennaio, il mercato tedesco ha registrato 82 GWh di produzione di energia solare, il valore più alto dall’inizio di novembre 2023.
Secondo le previsioni di AleaSoft Energy Forecasting per la settimana del 15 gennaio, la produzione di energia solare aumenterà in Germania e Spagna, mentre diminuirà in Italia”.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.