Continuano gli appalti delle ferrovie, aprono a breve domande per Agrisolare e Imprese Borghi

Share

Rete Ferroviaria Italiana (RFI) riceve offerte fino al 20 giugno per un appalto di fornitura “Trasformatore trifase in AT per la connessione di impianti fotovoltaici nelle SSE”.  Importo complessivo superiore a 12 milioni di euro. Il relativo documento, a firma della direzione acquisti di RFI, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

Aprirà a breve il bando per gli incentivi per l’installazione di impianti fotovoltaici per il settore agricolo e agroindustriale. Il decreto ministeriale è stato trasmesso alla Commissione. “Con riferimento a tale misura, il Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste [MASAF] si appresta adesso a pubblicare un nuovo bando che supererà proprio le criticità segnalate dagli onorevoli interroganti relative, in particolare, alla necessità di estendere il concetto di autoconsumo e rendere la misura ancora più attrattiva. Le positive interlocuzioni informali che abbiamo avviato e concluso in questi giorni con la Commissione europea permetteranno infatti di introdurre importanti novità: incremento del contributo a fondo perduto concesso alle imprese agricole su tutto il territorio nazionale; introduzione del nuovo concetto di autoconsumo condiviso (comunità energetiche); eliminazione totale, in diversi casi, del vincolo di autoconsumo”, ha detto il ministro Francesco Lollobrigida durante il question time alla Camera dei Deputati. L’iniziativa fa parte del cosiddetto Parco Agrisolare. Nella prima fase, il GSE ha considerato le proposte inviate dal 27 settembre al 27 ottobre 2022.

L’incentivo Imprese Borghi, con dotazione finanziaria è di 188 milioni di euro, accetterà a breve le domande di supporto da parte del ministero della Cultura per progetti di rigenerazione culturale e sociale dei borghi storici, tra i quali efficienza energetica e rinnovabili. Il meccanismo si rivolge ai territori di 294 comuni già selezionati. Le domande possono essere presentate sul sito di Invitalia dall’8 giugno all’11 settembre.

Scade il 15 giugno la manifestazione di interesse della proprietà dell'”Area ex-Sisas” sita nei Comuni di Pioltello e Rodano (MI), per la realizzazione di progetti innovativi orientati alla transizione ecologica. Lo spiega la regione Lombardia.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.