Italia, capacità rinnovabile aumenta di 2,5 GW nel primo semestre, FER coprono oltre 44% richiesta elettrica a giugno

Share

La capacità installata da eolico e fotovoltaico in Italia ha raggiunto 39,5 GW nel mese di giugno. Considerando tutte le fonti rinnovabili, nel primo semestre 2023 l’incremento di capacità in Italia è pari a quasi 2,5 GW, un valore superiore di circa 1,4 GW (+120%) rispetto allo stesso periodo del 2022.

“Negli ultimi 18 mesi le installazioni mensili di nuova capacità rinnovabile sono sostanzialmente quintuplicate, passando progressivamente dai 110 MW mensili di gennaio 2022 ai quasi 500 MW mensili di giugno 2023”, ha detto Terna.

Dal confronto tra i primi sei mesi dell’anno e l’analogo periodo del 2022 emergono differenze. La richiesta cumulata di energia elettrica in Italia risulta in calo del 5,3% (-4,3% il dato rettificato), variazione negativa anche dell’Indice IMCEI (-6,4%) e della produzione termoelettrica (-16,6%). In aumento, invece, la produzione di energia da fonti rinnovabili (+4,3%) e il dato dell’importazione (+17,6%).

“Nel mese di giugno, la produzione da Fonti Energetiche Rinnovabili è in aumento (+16,3%) rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. In particolare, si registra un incremento della produzione idroelettrica rinnovabile (+44,0%) e della produzione solare (+10,0%) ed una riduzione della produzione eolica (-19,1%)”, si legge poi nel rapporto mensile.

Lo scorso mese, la richiesta di energia elettrica è stata soddisfatta per il 43,0% dalla produzione da Fonti Energetiche Non Rinnovabili, per il 44,3% da Fonti Energetiche Rinnovabili e la restante quota dal saldo estero.

Richieste di connessione in alta tensione

Le richieste di connessione in alta tensione al 30 giugno sono 5054, ammontando a 317 GW, di cu 133 GW di progetti fotovoltaici, per un totale di 3226 pratiche. La maggior parte rientra nella categoria STMG (Soluzione Tecnica Minima Generale) accettate. Seguono poi le richieste di connessione con STMG da accettare. Questo emerge dall’aggiornamento pubblicato sulla piattaforma Econnextion.

Dei 133 GW di progetti, oltre 27 GW sono ancora da accettare (170 pratiche), oltre 73 GW risultano già accettati da Terna (1758 pratiche), quasi 20 GW sono in fase di valutazione (284 pratiche), oltre 16 GW hanno ricevuto il nulla osta (279 pratiche), mentre circa 4,2 GW hanno ricevuto esito positivo (95 pratiche). A fine marzo, questo dato era a 3,7 GW.

La maggior parte dei progetti con esito positivo sono nel Lazio (oltre 2 GW) e Sicilia (quasi 1 GW). Dei progetti che hanno ricevuto il nulla osta, la maggior parte (quasi 8 GW) è in Puglia e Sicilia (oltre 4 GW). Nella categoria “progetti in valutazione”, guidano Sicilia (quasi 4 GW) e Puglia (circa 2,7 GW).  Per i progetti con STMG accettate guidano Sicilia (oltre 22 GW), Puglia (oltre 17 GW) e Sardegna (14 GW). Per i progetti con STMG da accettare le tre regioni principali sono Puglia (oltre 6 GW), Sicilia (quasi 6 GW) e Sardegna (oltre 5 GW).

La categoria STMG da accettare comprende sia le iniziative per cui Terna deve ancora elaborare il preventivo di connessione secondo la cosiddetta Soluzione Tecnica Minima Generale (STMG), sia le iniziative per cui Terna ha fornito la soluzione di connessione alla rete di trasmissione nazionale ed è in attesa di ricevere la relativa accettazione da parte di proponenti. La categoria STMG accettate include le iniziative per le quali i proponenti hanno accettato la STMG elaborata da Terna.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.

Popular content

Italia Solare nomina 27 referenti regionali a supporto dell’individuazione delle aree idonee
18 Luglio 2024 Italia Solare ha nominato 27 referenti regionali, presenti su 18 Regioni, per supportare i territori in particolare nell'individuazione delle aree ido...