Aumenta la produzione solare in Europa con l’allungarsi delle giornate – AleaSoft

Share

Nella settimana del 29 gennaio, la produzione di energia solare ha continuato ad aumentare nei principali mercati elettrici europei, grazie alle giornate più lunghe. Questa tendenza persiste dall’inizio dell’anno nei mercati italiano e francese, con aumenti settimanali rispettivamente del 20% e del 10% nella settimana in questione. Lo riporta AleaSoft Energy Forecasting nel suo rapporto settimanale.

“La tendenza all’aumento della produzione di energia solare si è riflessa anche nei valori giornalieri. In Spagna, la produzione di energia solare fotovoltaica ha raggiunto livelli mai visti in ottobre, con 104 GWh generati domenica 4 febbraio. L’Italia e il Portogallo hanno registrato rispettivamente 67 GWh e 12 GWh sabato 3 febbraio, segnando livelli di produzione di energia solare che non si vedevano da ottobre”, ha scritto la società di consulenza spagnola.

Secondo le previsioni di AleaSoft Energy Forecasting, la tendenza si invertirà, con un aumento della produzione di energia solare in Germania e una diminuzione in Italia e Spagna.

Nella prima settimana di febbraio, le medie settimanali hanno intanto continuato a essere inferiori a 75 €/MWh in quasi tutti i mercati elettrici europei analizzati. Fa eccezione il mercato italiano IPEX, che ha nuovamente registrato la media più alta, 95,68 €/MWh. “Il mercato nordico ha raggiunto il prezzo settimanale più basso, 30,56 €/MWh. Nel resto dei mercati analizzati, i prezzi variavano da 59,92 €/MWh nel mercato tedesco a 71,89 €/MWh in quello spagnolo”.

La produzione di energia eolica è stata generalmente inferiore alla settimana precedente. La domanda di elettricità è diminuita in quasi tutti i mercati. I futures sulla CO2 hanno continuato a scendere e quelli sul gas hanno interrotto la tendenza al ribasso degli ultimi mesi.

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.