Le più grandi centrali solari del mondo. 6: Parco Mohammed bin Rashid Al Maktoum (EAU)

Share

Il parco solare Mohammed bin Rashid Al Maktoum, situato a Saih Al-Dahal, a circa 50 chilometri a sud della città di Dubai, ha una superficie totale di 77 chilometri quadrati. La sua capacità attuale è di 1.527 MW e l’obiettivo è di raggiungere 5 GWp entro il 2030, con un investimento totale stimato di 50 miliardi di dirham emiratini (13,3 miliardi di euro).

Sviluppato dalla Dubai Electricity and Water Authority (DEWA), viene costruito in cinque fasi. La prima fase del parco è stata un parco solare da 13 MWp (DEWA 13) costruito da First Solar. È stato messo in funzione il 22 ottobre 2013. Con 152.880 moduli CdTe neri FS-385, produce circa 28 GWh all’anno.

La seconda fase è stata l’impianto da 200 MWp costruito al costo di 320 milioni di dollari (313 milioni di euro) da un consorzio guidato da ACWA Power e dalla società spagnola TSK, rispettivamente operatore e appaltatore principale. Questa seconda fase è stata messa in funzione il 22 marzo 2017. La fase comprende 2,3 milioni di pannelli fotovoltaici distribuiti su un’area di 4,5 km2. Il prezzo vincente è stato di 0,0589 dollari/kWh (0,0577 euro). Si trattava di un prezzo inferiore del 20% rispetto ai PPA noti all’epoca.

Nell’aprile 2015, DEWA ha poi annunciato l’espansione del parco, attraverso una terza fase da 800 MWp. Un consorzio guidato da Abu Dubai Future Energy Company (Masdar) e EDF Renewables si è aggiudicato il contratto per la fase 3 nel giugno 2016, a un prezzo di 0,0299 dollari/kWh (0,0293 euro). La terza fase è stata completata nel 2020.

La quarta fase combina 700 MW di energia solare a concentrazione (con 600 MW di tegole paraboliche e una torre solare da 100 MW) con altri 250 MWp di fotovoltaico. Entrambi sono dotati di accumulo di energia termica in sali fusi. Il prezzo di acquisto è fissato a 0,0730 dollari/kWh (0,0715 euro).

Infine, il 21 novembre 2019, DEWA ha annunciato la selezione di ACWA Power e Gulf Investment Corporation, rispettivamente come EPC e finanziatore, per la costruzione e la gestione della quinta fase, questa volta di 900 MW. L’investimento ammonta a 2,058 miliardi di AED (55 milioni di euro) e la costruzione dovrebbe essere completata entro la fine del 2022. Il prezzo di questa fase è estremamente basso: 0,016953 USD/kWh (€0,0166).

Questo articolo fa parte di una serie. Al 16esimo posto Mount Signal Solar (Stati Uniti), al 15esimo posto Copper Mountain Solar (Stati Uniti), al 14esimo posto Parco Villanueva (Messico), al 13simo posto Palen Solar (Stati Uniti), al 12esimo posto Escatrón-Chiprana-Samper (Spagna), all’11esimo posto Yanchi Ningxia (Cina), al 10esimo posto Noor Abu Dhabi (Emirati Arabi Uniti), al 9ono posto Kurnool (India), all’8avo posto Datong Solar Power Top Runner Base (Cina), al 7imo posto Nambulapulakunta (India).

I presenti contenuti sono tutelati da diritti d’autore e non possono essere riutilizzati. Se desideri collaborare con noi e riutilizzare alcuni dei nostri contenuti, contatta: editors@nullpv-magazine.com.

Popular content

Sardegna, la moratoria per eolico e fotovoltaico è legge
02 Luglio 2024 Il Consiglio regionale della Sardegna ha approvato stamattina il disegno di legge n. 15/A, ovvero il provvedimento che decreta per 18 mesi lo stop all...